Come è profondo il mare … durante una crociera in barca a vela

Feb 15, 2022 | Splash Mag

“Il pensiero come l’oceano non lo puoi bloccare, non lo puoi recintare…” così Lucio Dalla cantava in uno dei suoi pezzi più famoso e, a mio dire favoloso nel lontano, ahimè, 1977. @

Il mare, che è l’origine del mondo, rappresenta un sicuro e profondo nascondiglio dalle più disparate angosce umane, dove si può pensare e vivere liberamente.

Intima riflessione del perché fare una vacanza in barca a vela

Anche in psicoanalisi acqua e mare hanno un’importanza di rilievo, tanto da indurre Freud e Jung a considerarli elementi magici, che danno la vita (il primo contatto nell’acqua materna), immergersi nell’acqua è sinonimo di “rinascita”.

Ecco perché fare la scelta di trascorrere una vacanza in barca a vela può essere una decisione da un lato divertente e spensierata e dall’altro unica e libera. @

Sì perché libertà e unicità vanno di pari passo in barca, la libertà di vestirsi oppure no in qualunque momento della giornata, di mangiare poco o tanto, di stare al sole a prendere la tintarella o rilassarsi all’ombra a leggere un libro, di stare da solo o in compagnia, con la differenza che tutte queste azioni hanno una reale singolarità: dove sei!

Che tu sia in rada, in un piccolo porto, in navigazione in mezzo al mare vieni sopraffatto dalla fortissima emozione che solo il mare ti può dare con la sua forza, il suo fascino e i suoi colori.

Sono tutte caratteristiche naturali che faranno in modo che i tuoi pensieri volino!

Mi spiego meglio, la vita in barca a vela può essere frenetica ma anche rilassante.

Frenetica quando il vento decide di tenerci compagnia, per cui si è impegnati nelle manovre per meglio sfruttare la sua prestanza, rilassante quando durante una fermata in rada il contatto con la natura diventa intimo e personale.

Ecco in questi momenti opposti tra loro i nostri pensieri diventano lievi ed impalpabili, volano appunto, diventano tutt’uno con la natura e vi posso garantire che l’effetto è disarmante!

Si prova un senso di leggerezza tale da liberarti completamente da tutte le forme di preoccupazioni che generalmente la vita quotidiana ti presenta puntualmente.

E direi che non è cosa da poco!!

Nel momento in cui si decide di fare una crociera in barca a vela devi avere la consapevolezza che dovrai lasciar volare i tuoi pensieri e chissà mai che al ritorno la percezione della nostra quotidianità sia più sciolta ed elastica…ebbene sì questo è il rischio!!

Una navigazione in notturna, un tuffo nel blu di un’acqua senza fondo, un caldo caffè in rada mentre sorge il sole e molto altro sono tutti momenti che ti segnano il cuore, che inizia a battere forte nel petto ad indicarci una nuova rotta per trovare più armonia.

Ho visto tanti neofiti vivere l’esperienza della crociera in barca a vela all’inizio con molta diffidenza nonché timore, perché ci sta anche quello, ma dopo pochi giorni erano in assoluto gli ospiti più emozionati per la loro nuova avventura.

Una volta capito il rispetto che ci da e che si deve dare al mare puoi tranquillamente godere dell’ inesauribile energia.

Anche i comportamenti umani cambiano, si amplificano.

Immaginate una coppia che litiga…in barca a vela gli spazi sono limitati e spesso non puoi scendere! 

Sguardi crucciati si incrociano, l’isolamento dal resto dell’equipaggio viene spontaneo ma leggermente complicato, l’inquietudine che ti brucia dentro viene ascoltata in modalità stereo!

Il confronto è quindi inevitabile….

La coppia può solo sussurrare le proprie motivazioni, la lite è decisamente con toni più pacati, scappa anche qualche lacrima, di solito femminile, ma alla resa dei conti si arriva ad un chiarimento in un modo più semplice e naturale, ma soprattutto più soffice e mite.

Praticamente si smorzano i toni e si comunica di più ed in modo più gentile.

Ciò dovuto alla ristretta metratura del “campo di battaglia”, ma soprattutto all’atmosfera che li circonda che è sempre pronta ad invitarti a dare il meglio di te stesso.

Chiedere scusa diventa più facile, e anche dire grazie è più istintivo ed immediato

Sembrano concetti retorici ma vi assicuro che, per esperienza vissuta in prima persona, non è così.

Vi accorgerete, nel caso decideste di fare una settimana in crociera in barca a vela, di come ogni vostra riflessione e quindi emozione prenderà un aspetto e un significato diverso, perché come si diceva prima i pensieri si librano nel cielo più azzurro e come ci suggerisce il caro vecchio Lucio non li puoi bloccare, tanto quanto non si può imprigionare l’impeto del mare da cui prendono una rinnovata energia.

È proprio questa la singolarità di una vacanza in barca a vela che insieme alla scoperta di calette con acqua cristallina per un tuffo, approdi legati ad un secolo passato da visitare, godurie culinarie proprie di ogni regione da degustare, rilassamento fisico e tintarella assicurata (con protezione!), nel momento in cui sarà l’ora di rientrare a terra, ci arriverai più ricco di sensazioni che nella routine quotidiana vengono dimenticate o semplicemente trascurate.

Un pieno di energia impagabile che ricorderai durante la stagione cittadina con immensa soddisfazione che perdurerà anche nei momenti più frenetici.

Secondo me te lo meriti proprio!

SB


0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.